Pere di Villamagna

Le pere che mangiate in questi giorni sono raccolte per Siaf dall’ Azienda Agricola Toti Leonardo di Villamagna – Bagno a Ripoli (FI)

Storia:

la pera è il frutto dell’albero del pero (Pyrus communis), della famiglia delle Rosaceae, ed è originaria delle regioni sud-orientali dell’Europa e di quelle occidentali dell’Asia.

La pera è un frutto antichissimo, conosciuto fin dalla Preistoria, viene coltivata già da più di 4000 anni in Europa e in Asia, Il poeta Omero ricorda le piantagioni di Alcinoo e Laerte, mentre la mitologia Greca attribuisce alla pera il significato di frutto sano e gustoso, prediletto da divinità ed eroi. Dalla Magna Grecia la coltivazione del pero giunse a Roma dove ebbe un’ampia diffusione e grandi estimatori: Catone e Plinio, che migliorarono le tecniche di coltivazione. Dopo il declino medioevale, questa cultura si diffuse anche in Messico e California, ad opera dei missionari spagnoli, e in Europa, in particolare Belgio e Francia a partire dal 1700.

Curiosità:

il famoso proverbio “al contadino non far sapere quanto è buono il formaggio con le pere”, che oggi si usa per dire “il formaggio è buono con le pere, come ben sanno i contadini”, in origine significava invece “è inutile fare il misterioso con chi è esperto di una determinata questione”.