Territorio

Un’economia circolare e basata sul territorio, dove gli alimenti vengono prodotti laddove sono consumati, offre numerosi vantaggi. Svolgendosi per definizione su un’area circoscritta, quindi su piccola scala, è più controllata e, senza le pressioni dei grandi numeri, può produrre cibo con maggiore attenzione e cura, tale che sia in definitiva più sano e nutriente. Può dare più valore alla sostenibilità dei metodi e dei mezzi, eliminando o riducendo l’impiego di sostanze chimiche e recuperando le tecniche e i saperi tradizionali, salvaguardando così l’ambiente. Il cibo locale è più fresco, non segue lunghe rotte di distribuzione e richiede meno imballaggio. Consente inoltre a produttori, consumatori e aziende coinvolte, di avere più consapevolezza e controllo sui metodi di produzione, sui canali di distribuzione, e sulle tipologie di alimenti consumati.

Giorno dopo giorno cresce la percentuale di materie prime di cui Siaf si rifornisce direttamente dai produttori locali, di Bagno a Ripoli e della Provincia di Firenze.
Siaf e gli agricoltori locali lavorano insieme per portare a bambini e degenti, prodotti di stagione, coltivati secondo i principi del “Km zero”. “Prodotti che devono mantenere il sapore e l’odore”, come ha sottolineato il professor Carlo Cannella, nutrizionista: “perché anche un cibo igienicamente perfetto può non avere alcun valore per i nostri sensi, figuriamoci per quelli dei piccoli o per chi non sta bene”.

Per rafforzare ulteriormente il legame di Siaf con il territorio e la sua Comunità del cibo, è stata avviata anche un’attività di vendita diretta dei prodotti di filiera corta. Attraverso “ToBio”, un colorato furgoncino attrezzato ad hoc, Siaf si muove nell’ambito del Comune di Bagno a Ripoli, per offrire prodotti di stagione e di zona alle famiglie.

Il furgoncino, gestito da Toscana Biologica, un’associazione di coltivatori del territorio, apre la vendita davanti alle scuole servite da Siaf, in orario di entrata ed uscita dei ragazzi, consentendo ai genitori, o a chiunque lo desideri, di approvigionarsi degli alimenti freschi e genuini, con cui Siaf prepara i pasti per i giovanissimi cittadini.